Renzi contro l’Italia si schiera con Emmanuel Macron: “Mi vergogno come cittadino italiano ed europeo”




(Adnkronos) – “Mi vergogno come cittadino italiano e europeo. L’approccio del Governo italiano è un errore incredibile e credo che la decisione della Repubblica francese sia assolutamente corretta”. Così l’ex premier Matteo Renzi ai microfoni della radio francese ‘Europe 1’dopo che la Francia ha richiamato il suo Ambasciatore a Roma.

“E’ il tempo dell’amicizia, abbiamo bisogno l’uno dell’altro. Abbiamo la necessità di essere insieme di fronte alla crisi mondiale. Dobbiamo fare molte cose insieme”, sottolinea ancora Renzi.Di fronte a queste sfide, aggiunge, “abbiamo un Governo italiano che ha molti problemi legati alla crisi economica che è causata dalla stupidità dei populisti al Governo. Mi dispiace usare questa espressione perché è del mio Governo che si tratta ma è stupido cercare di attaccare un paese amico. E’ stupido l’approccio di una guerra diplomatica tra Italia e Francia quando abbiamo la necessità di fare un’Europa insieme”.

Per Renzi, l’incontro tra il vicepremier Luigi di Maio e Alessandro Di Battista con alcuni gilet gialli che hanno lanciato un “messaggio di guerra civile è difficile da accettare per una democrazia”. E’ normale, aggiunge, “avere delle divergenze tra governi, ho avuto delle discussioni con il governo francese quando ero presidente del Consiglio sulle questioni economiche o legate alle migrazioni. E’ normale. Ma se tifi per i teppisti e non per le istituzioni non è accettabile”, sottolinea Renzi. “Di Maio non può fare quello che ha fatto e soprattutto continuare ad attaccare Macron che è l’alibi per i populisti di giustificare gli incredibili risultati negativi dell’economia. Come se fosse la soluzione“.

Con fonte MetroNews

TITOLO, COMMENTO, IMMAGINE - ©RISCATTONAZIONALE - Seguici su Facebook e su Twitter