L’Italia dice No all’esportazione di democrazia in Venezuela: posto il veto in Ue sul massone Guaidò




L’Italia ha bloccato il riconoscimento implicito da parte Ue di Juan Guaidò come presidente a interim del Venezuela. Lo riferiscono fonti diplomatiche. Lo stop sarebbe avvenuto nel corso della riunione informale dei ministri degli Esteri ieri a Bucarest. A proporre la dichiarazione di riconoscimento di Guaidò come presidente a interim è stata la Svezia. Per l’approvazione era necessaria l’unanimità. Gli altri Paesi erano favorevoli. La Grecia non si era opposta esplicitamente, sebbene il suo governo avesse difeso Maduro.

Da un comunista ad un massone ultra liberista, il Venezuela potrebbe passare dalla padella alla brace. Chi decid le sorti del Paese è il popolo sovrano, non gli Stati Uniti e l’Unione Europea che con le loro esportazioni di democrazia hanno creato solo danni.

Con fonte RaiNews

TITOLO, COMMENTO, IMMAGINE - ©RISCATTONAZIONALE - Seguici su Facebook e su Twitter