A Mazara del Vallo corsi di Islam organizzati dalla diocesi. Mosignor Mogavero: “Apriamoci al mondo islamico”




MAZARA DEL VALLO – Chiesa sempre più in declino. Il Vescovo falso cattolico e traditore, Domenico Mogavero, a lingua in bocca con nemico dei cristiani, organizza i corsi di Islam: “Vogliamo aprirci al mondo islamico”.

Duecento partecipanti tra liberi professionisti, docenti e dipendenti pubblici, il corso “Conoscere l’Islam di fronte e attraverso” che sino a maggio si terrà presso il Seminario vescovile di Mazara del Vallo. Dopo l’esperienza fruttuosa del corso “L’Islam. For­me di organizzazione, profili problematici, rapporti con le istituzioni”, la Diocesi di Mazara del Vallo – nell’in­tento di favorire la comprensione di un universo culturale che significativamente ha influito sul patrimonio identitario occidentale – ha proposto per l’anno pastorale 2019, attraverso l’Ufficio diocesano per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso e la Caritas diocesana, questo corso organizzato in collaborazione con l’Officina di studi medievali di Palermo e l’Università di Palermo (Polo di Trapani).

«Le lezioni presteranno particolare attenzione al lascito straordinario che la cultura araba ha offerto alla Sicilia e, in modo particolare, alla città di Mazara del Vallo, dove da molti anni cristiani e musulmani convivono, non sempre rico­noscendo la ricchezza di cui è portatore l’altro»ha spiegato Erina Ferlito, direttrice dell’Ufficio diocesano per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso.

Ad aprire il corso è stato il Vescovo monsignor Domenico Mogavero: «Vogliamo aprirci al mondo islamico al di fuori di certi clichè di carattere politico o strettamente legati all’attualità, per avere un’idea almeno di base di un mondo che è molto ricco, portatore di tanti valori soprattutto nel campo culturale, che da parte nostra esige un’attenzione meno superficiale e più vista dal di dentro». Il calendario completo delle lezioni è online sul sito www.diocesimazara.it.

Con fonte itacanotizie.it

TITOLO, COMMENTO, IMMAGINE - ©RISCATTONAZIONALE - Seguici su Facebook e su Twitter