Migranti, Salvini: “Dopo anni ci sono ancora migliaia di italiani terremotati fuori casa. Devo pensare prima a loro”




Finalmente qualcuno si ricorda che ci sono ancora migliaia di terremotati dimenticati dallo Stato e dai media di regime che si occupano solo dei parassiti fankazzisti clandestini. Matteo Salvini: “Dopo anni ci sono ancora migliaia di italiani terremotati fuori dalle loro case. Io mi voglio occupare prima di loro”.

Matteo Salvini torna a parlare dei terremotati del Centro Italia. Il vicepremier di fatto esprime tutto il suo supporto per chi ha perso tutto a causa del sisma.

Il ministro ha postato sulla sua pagina Facebook un messaggio rivolto proprio a chi tutti i giorni lotta contro le conseguenze del sisma, a chi deve fare i conti con una lunga riucostruzione che non passa solo dalle case ma dalla vita quotidiana: “Dopo anni ci sono ancora migliaia di italiani terremotati fuori dalle loro case. Io mi voglio occupare prima di loro. Sbaglio? #primagliitaliani”, ha affermato il titolare del Viminale accompagnando la clip del suo intervento a Quarta Repubblica, il talk show di Rete 4 condotto da Nicola Porro.

Le parole di Salvini arrivano anche dopo quelle dure della leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni che qualche giorno fa aveva attaccato il premier Conte proprio per la sua apertura all’accoglienza dei migranti della Sea Watch: “Presidente Conte, non è che sull’aereo col quale vuoi andare a prendere i migranti a Malta c’è posto pure per i terremotati di Accumoli e Amatrice sommersi da una montagna di neve?”. Salvini ha ribadito comuqnue l’impegno del governo a dare sostegno ai cittadini colpiti dal sisma con nuovi interventi sul territorio.

Con fonte Il Giornale

TITOLO, COMMENTO, IMMAGINE - ©RISCATTONAZIONALE - Seguici su Facebook e su Twitter