Choc a Sanremo: 32enne belga sequestrata e stuprata per mesi da 6 “risorse” di Baglioni e Bisio




SAREMO – Un altro episodio di brutale violenza arriva da Sanremo: una donna di 32 anni di origini belga sequestrata, stuprata e costretta a prostituirsi da sei immigrati tunisini, le risorse di Claudio Baglioni e Claudio Bisio.

Sei tunisini, tra i 23 ed i 50 anni, sono accusati di violenza sessuale di gruppo, sequestro di persona, sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. Lo scrivono oggi Stampa e Secolo in relazione ad una vicenda avvenuta tra gennaio e febbraio dello scorso anno.

I sei avrebbero abusato di lei dopo averla segregata e facendola anche prostituire. La Procura di Imperia ha chiesto la fissazione di un incidente probatorio, per ascoltare la vittima, una 32enne belga che vive in Costa Azzurra.

La donna verrà ascoltata il 25 gennaio dal Gip. Secondo quanto raccontato dalla donna, questa sarebbe stata legata al letto e violentata dai tunisini e da alcuni ‘clienti’ degli stessi, a pagamento. La donna, che era entrata in contatto con i nordafricani per acquistare della droga, è stata liberata dopo 2 mesi di angherie.

Con fonte ImperiaNews

TITOLO, COMMENTO, IMMAGINE - ©RISCATTONAZIONALE - Seguici su Facebook e su Twitter