Baglioni attacca Salvini: “Fermare gli sbarchi è una farsa. Italiani incattiviti e rancorosi”. #BoicottaSanremo




Il cantante Claudio Baglioni fa politica di estrema sinistra dal palco di Sanremo, che anche quest’anno boicotteremo perché amiamo l’Italia e gli italiani: “Fermare gli sbarchi è una farsa. Italiani incattiviti e rancorosi”. E noi lanciamo l’hastag #BoicottaSanremo.

Il caso di Sea Watch e Sea Eye, ma soprattutto dell’accordo raggiunto fra Malta e gli altri Paesi europei sta mettendo in crisi il governo gialloverde.

Baglioni contro il governo gialloverde

“Credo che le misure di questo governo ma anche di quelli precedenti non siano all’altezza della situazione” sulla questione migranti, “ma ora la grana è grossa”. Baglioni non fa sconti a niente e a nessuno. Con una diversa visione e impostazione “non saremmo arrivati a questo punto”. “La classe politica, quella dirigente e l’opinione pubblica hanno mancato paurosamente – ha continuato -. Il Paese è incattivito e rancoroso. Le misure messe in atto da questo governo e dai precedenti non sono assolutamente all’altezza della situazione”.

Il direttore artistico non fa nomi, ma è chiaro che non è d’accordo con la linea adottata dal governo gialloverde. “Le vicende di oggi se non fossero drammatiche sarebbero da ridere – ha aggiunto Baglioni -. Non si può pensare di risolvere questo problema evitando lo sbarco di 40-50 persone, siamo alla farsa. Lo dobbiamo dire. Non credo che un dirigente politico di oggi abbia la capacità di risolvere” la questione, “ma ci vorrebbe il coraggio di dire ‘signori siamo tutti in questa situazione'”.

Con fonte Il Giornale

TITOLO, COMMENTO, IMMAGINE - ©RISCATTONAZIONALE - Seguici su Facebook e su Twitter