Macerata, abusa di una bambina poi la minaccia di morte: pena ridicola a 7 anni per il pedofilo senegalese




C95JEN

MACERATA – Abusa sessualmente di una bambina di 11 anni, poi la minaccia di morte per mantenere il silenzio. Il Tribunale di Macerata ha condannato ad una pena ridicola di sette anni di reclusione un pedofilo senegalese per atti sessuali con minore.

Lo rende noto il locale Cronache Maceratesi.

L’orco, un 34enne che vive in un paese in provincia di Macerata, ha conosciuto la piccola e suo papà, entrambi suoi connazionali, ad un corso di lingua italiana che tutti frequentavano nel 2015. Lì è nato un rapporto confidenziale fra il 34enne ed i genitori della bambina, al punto che l’uomo ha iniziato a frequentare assiduamente la casa della famiglia senegalese.

Le violenze sono avvenute proprio nell’appartamento; il pedofilo approfittava della contemporanea assenza dei genitori e dei fratelli dell’11enne per palpeggiarla, arrivando addirittura a minacciarla di morte se questa avesse detto a qualcuno di ciò che avveniva quando i due si trovavano da soli.

A distanza di oltre 3 anni dai fattacci è giunta la condanna per il mostro; il giudice ha accolto le richieste dell’accusa ed ha condannato il senegalese a 7 anni di reclusione per atti sessuali su minore.

Con fonte Il Giornale

TITOLO, COMMENTO, IMMAGINE - ©RISCATTONAZIONALE - Seguici su Facebook e su Twitter