Raptus di follia ad Ancona: migrante impazzito picchia i passanti e gli agenti della polizia municipale. Arrestato




Immigrato bengalese in preda ad un raptus di follia semina il panico in piazza Garibaldi ad Ancona: la risorsa boldriniana prima picchia i passanti poi si avventa contro gli agenti della polizia municipale. Arrestato.

ANCONA – «Correte, in corso Garibaldi c’è un pazzo che picchia i passanti». Sono le 14 e 55 e di chiamate così ne arrivano a raffica alle forze dell’ordine. Per 6-7 minuti, prima che compaia una pattuglia della polizia locale, l’isola pedonale tra piazza Roma e piazza Cavour si trasforma in un ring, dove un immigrato bengalese di 31 anni, con problemi psichiatrici, picchia due passanti, “colpevoli” solo di aver salutato una giovane incrociata in strada, e poi si scaglia contro un vigile urbano, finché non viene immobilizzato dagli agenti della polizia locale con l’aiuto del commesso di un negozio e di due carabinieri.
Un quarto d’ora di follia
Protagonista di un quarto d’ora di follia, davanti a frotte di passanti che sfilavano da quelle parti per tornare al lavoro o fare commissioni, è un immigrato di 31 anni, arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e trattenuto nella camera di sicurezza della polizia locale in attesa del processo per direttissima, che si terrà questa mattina in tribunale.

Con fonte Corriere Adriatico

TITOLO, COMMENTO, IMMAGINE - ©RISCATTONAZIONALE - Seguici su Facebook e su Twitter