“Liberatele subito, sono incinta”: così 3 ladre rom colte in flagrante dai carabinieri vengono subito rilasciate




FERMO – Tre donne zingare sono state fermate dai carabinieri mentre cercavano di forzare la serratura di un appartamento di Porto San Giorgio, in provincia di Fermo. Ma sono state subito minacciate dal giudice perché erano entrambe incinta.

I militari sono stati contattati da una vicina di casa dall’orecchio fino, che è riuscita a sentire dei rumori sospetti provenire dalla casa affianco: la signora ha allora alzato la cornetta e chiamato i soccorsi.

Gli uomini dell’Arma sono giunti celermente, riuscendo a individuare e a fermare la fuga delle malviventi. Come riporta l’emittente locale Veratv-Canale 79, si tratta di due donne di 25 e 30 anni e di una minorenne di 16.

Sono state arrestate per furto aggravato in concorso e porto abusivo di arnesi da scasso. Peccato che appena dopo siano state scarcerate perché in stato di gravidanza.

Un caso paradossale, così commentato dal sindaco di Porto San Giorgio Nicola Loira:“Così prevede la normativa e le istituzioni in questo caso hanno semplicemente applicato la legge. Purtroppo non sempre la giustizia è efficace come dovrebbe essere e spesso la burocrazia non aiuta”.

Con fonte Il Giornale

TITOLO, COMMENTO, IMMAGINE - ©RISCATTONAZIONALE - Seguici su Facebook e su Twitter