La Marina Militare del Marocco apre il fuoco contro un barcone di migranti. Un ragazzino di 16 anni ferito




La marina militare marocchina non scherza. I militari aprono il fuoco contro un barcone di clandestini diretto verso Gibilterra: un sedicente migrante minorenne è rimasto ferito.

Momenti di tensione nel Mediterraneo. La Marina militare del Marocco ha sparato su un’imbarcazione con almeno 50 migranti a bordo.

A quanto pare i militari volevano fermare l’imbarcazione con i migranti irregolari a bordo che stava tentando la traversata, probabilmente sotto la regia degli scafisti. Nella sparatoria è rimasto ferito un ragazzino di 16 anni. La Marina del Marocco inoltre ha fatto sapere che si trattava di “spari di avvertimento” e che il ragazzo ferito è stato immediatamente trasferito all’ospedale di Tangeri. I passeggeri sarebbero tutti marocchini e si erano imbarcati tra Larache e Asiah per dirigersi verso lo stretto di Gibilterra. Non è il primo episodio di questo tipo.

Lo scorso2 5 settembre sempre la Marina marocchina aveva aperto il fuoco contro un’altra imbarcazione con a bordo alcuni migranti uccidendo una ragazza di 19 anni. Negli ultimi mesi il governo marocchino sta tentando di dare una stretta sul fronte del traffico di essere umani con i viaggi sui barconi. E la Marina è sempre in stato di allerta.

Con fonte Il Giornale

TITOLO, COMMENTO, IMMAGINE - ©RISCATTONAZIONALE - Seguici su Facebook e su Twitter