Cristina Parodi insulta milioni di italiani in un colpo solo: “Il successo di Matteo Salvini? È dovuto all’ignoranza”




Cristina Parodi, la moglie del sindaco PD Giorgio Gori, insulta e milioni di elettori italiani in un colpo solo: “A cosa è dovuta l’ascesa di Salvini? È dovuta alla paura e anche all’ignoranza”. Dunque per la nota presentatrice cacciata da Domenica In, il 35% (secondo gli ultimi sondaggi) di elettori che hanno fiducia in Matteo Salvini sono ignoranti. La solita spocchia della sinistra ormai in via d’estinzione.

Al fatto che probabilmente non è stato fatto molto di quello che era stato promesso di fare. È dovuta alla paura e anche all’ignoranza”. La sparata è di Cristina Parodi. La conduttrice televisiva, ospite di Rai Radio 2 alla trasmissione “I lunatici“, si è lasciata andare a considerazioni politiche ai microfoni della trasmissione, esternando tutta la sua preoccupazione per l’attuale situazione dell’Italia: “Mi fa paura vedere un tipo di politica che è basata sulla divisione, sui muri da erigere. Vorrei una politica che andasse incontro ai più deboli e che aiutasse questo Paese a risollevarsi in un altro modo”.

Ma durante la chiacchierata via etere c’è stato modo di parlare anche della scorsa (e fallimentare) stagione di Domenica In, che l’ha vista alla conduzione al fianco della sorella Benedetta. Ecco, a tal proposito, le parole della meglio del dem Giorgio Gori“Nessun rimpianto, sono tutte esperienze che vanno vissute perché ti lasciano qualcosa. Iniziare una stagione difficile e portarla a termine bene ti dà una grande soddisfazione. Mi rimane un ricordo piacevole, per quanto faticoso e complicato”.

Infine, una battuta proprio sulla decisione de marito di ricandidarsi a sindaco di Bergamo: “Ne abbiamo discusso, ma non credo che sia stata una decisione travagliata. È stato faticoso ma anche bellissimo fare questi cinque anni da sindaco di Bergamo. Giorgio è una persona onesta, sincera, da bergamasco ha iniziato una cosa e ora vuole finirla”.

Con fonte Il Giornale

TITOLO, COMMENTO, IMMAGINE - ©RISCATTONAZIONALE - Seguici su Facebook e su Twitter