Choc a Roma, 53enne italiana stuprata nei pressi del Viminale: “È stato un nordafricano”. È caccia all’uomo




Un altro brutale stupro nella capitale, la bestia? Il solito immigrato islamico importato in Italia dalla sinistra e dal PD. Una cinquantatreenne italiana è stata stuprata nei pressi del Viminale: “È stato un migrante nordafricano”. È caccia all’uomo.

Ancora una violenza sessuale a Roma. La vittima, una donna di 53 anni, è stata soccorsa nella notte in strada al centro della Capitale, in via Agostino De Pretis, nei pressi del ministero dell’Interno. La donna dopo essere stata violentata da un immigrato nordafricano ha chiesto aiuto ai poliziotti in servizio di vigilanza nell’area del ministero dell’Interno, affidata alle cure del 118 la donna è stata quindi portata all‘ospedale San Giovanni Addolorata. 

Secondo quanto si è appreso, la cinquantatreenne italiana avrebbe raccontato di essere stata rapinata e violentata da un nordafricano conosciuto la sera prima. Sotto choc la donna è stata ascoltata dagli investigatori dopo essere arrivata al pronto soccorso del nosocomio di via dell’Amba Aradam. I medici hanno poi riscontrato i segni dell’avvenuta violenza sessuale sulla 53enne. Fornite indicazioni alla polizia il violentatore è riuscito per il momento a far perdere le proprie tracce.

Con fonte Il Secolo D’Italia

TITOLO, COMMENTO, IMMAGINE - ©RISCATTONAZIONALE