Choc a Carpi: una donna di 41 anni pestata a sangue, violentata e rapinata: arrestati 2 immigrati tunisini




Violenza shock a Carpi. Una donna di 41 anni è stata aggredita, pestato a sangue, violentata e infine rapinata di cellulare e contanti per 70 euro. A finire in manette le solite bestie immigrate, due tunisini, gli amici del Partito Democratico e di Boldrini.

Non avereDue tunisini sono stati arrestati a Carpi, in provinciale di Modena, con l’accusa di rapina e tentata violenza.

La violenza si è consumata giovedì sera intorno alle 23. Una 41enne la cui identità non si conosce ancora stava rientrando a casa quando è stata intercettata dai due immigrati nei pressi di un parchetto in Via Volta. La donna è stata ripetutamente palpeggiata e infine picchiata, tanto da procurarle una ecchimosi all’occhio destro ed una ferita alla palpebra inferiore destra.

I tunisini, dopo la violenza sessuale, hanno infatti cercato di stordirla per poi rubarle il cellulare e i contanti (un totale di 70 euro). I due sono poi fuggiti a piedi.

Il lavoro dei militari del Nucleo Operativo e Radiomobiled della Compagnia Cc di Carpi è stato facilitato grazie alla segnalazione di un passante. I due sono stati rintracciati presso le rispettive abitazioni. La donna è stata visitata presso l’ospedale di Carpi. La prognosi ancora non si conosce.

Con fonte Il Giornale

TITOLO, COMMENTO, IMMAGINE - ©RISCATTONAZIONALE - Seguici su Facebook e su Twitter