Giorgia Meloni brutalizza il clan Benetton: “Ci fanno la morale sui migranti ma pagano le tasse all’estero” (Video)




“Ci fanno la morale sui migranti ma pagano le tasse all’estero”: la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, in un video su Facebook disintegra il clan dei Benetton, corresponsabili della tragedia avvenuta ieri a Genova.

Il tragico disastro del ponte Morandi a Genova che ha ucciso almeno 39 “vittime innocenti” ha riacceso il dibattito sul sistema della concessioni autostradali. Ad attaccare il meccanismo che permette la gestione delle autostrade ai privati c’è anche la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, che in un video su Facebook ha denunciato: “Il governo ha annunciato di voler revocare la concessione di Autostrade per l’Italia, bene – dice la Meloni – Ma è l’intero sistema delle concessioni autostradali ad essere malatto. È un sistema che non va bene”.

La Meloni ricorda come dagli anni ’90 ci siano società private a gestire le autostrade costruite con i soldi degli italiani. Quelle società fanno pagare “i pedaggi più alti d’Europa e trattengono per sè il 96,7% di quello che ricavano dai pedaggi”. I soldi destinati per le manutenzioni “sono diminuiti del 40%, quindi quei soldi finiscono in utili miliardari per queste società”. E su quei soldi neanche pagano le tasse perché hanno sede in Lussemburgo: “E ci fanno la morale sull’accoglienza agli immigrati”.

Non è neanche semplice poter intervenire sulle singole concessioni, ricorda la Meloni: “Perché ancora oggi su questi contratti c’è il segreto di Stato. Chi guadagna e come non si può sapere. È arrivato il momento di dire due cose: vogliamo che siano resi pubblici tutti i documenti di queste concessioni. Ma soprattutto basta concessioni private sulle autostrade, vanno tutte nazionalizzate come accade nella civilissima Europa e in Germania”.

Con fonte Libero Quotidiano

TITOLO, COMMENTO, IMMAGINE - ©RISCATTONAZIONALE