Palermo, famiglie italiane occupano le ville destinate ai rom. La giunta “anti-italiana” Orlando le vuole cacciare




La vergognosa giunta “razzista” di Palermo vuole cacciare di italiani senzatetto: “Le famiglie che hanno occupato la villa in via Felice Emma dovranno essere sgomberate in tempi rapidi. E’ un problema di legalità. Siamo entrati in possesso della struttura confiscata da due giorni fa, la riteniamo idonea ad accogliere le famiglie rom”. Gli alloggi sono idonei per gli zingari che li distruggeranno in breve tempo, ma non sono idonei per i poveri italiani.

Palermo, 10 ago – A Palermo sei famiglie di italiani senza casa hanno occupato alcune abitazioni che il Comune aveva destinato ai rom allontanati dal campo della Favorita, sgomberato per ordine del sindaco lo scorso 28 luglio, dopo che la magistratura ha sequestrato l’area. I senzacasa italiani, supportati da alcuni abitanti del quartiere, sono scesi in strada, in via Felice Emma, per protestare contro l’assegnazione degli alloggi, in tutto due villette già confiscate alla mafia, sventolando il tricolore. In tutto dovrebbero arrivare 70 nomadi, ma i residenti affermano: “Non li vogliamo”

Oltre a rivendicare il diritto di precedenza sui rom, i senzatetto palermitani protestano nei confronti della velocità con cui le case sono state destinate ai rom sgomberati,al punto da sospettare un precedente accordo tra gli occupanti del campo della Favorita e il dipartimento dei servizi sociali del comune di Palermo. Di fronte alla protesta dei residenti il Comune replica affermando che anche i nomadi sono palermitani, dato che molti figli dei residenti del campo della Favorita sono nati a Palermo: “È inaccettabile mettere in contrapposizione palermitani poveri contro palermitani ancora più poveri. La dismissione del campo Rom non toglierà diritti né risorse destinate alle esigenze sociali complessive della città. Evidentemente alcuni non sanno che diversi abitanti del campo Rom sono nati a Palermo, alcuni vivono in città da trent’anni e tanti sono cittadini italiani. Non sono accettabili discriminazioni etniche né stereotipi xenofobi; è ampiamente dimostrato infatti che la comunità rom palermitana è ormai parte integrante della città”.

Sta di fatto, però, che nessuno, dalle istituzioni, ha avvertito i cittadini del quartiere dell’arrivo dei nomadi sgomberati. Solo il viavai di operai che si sono prodigati per rendere più bella e agibile la zona li ha insospettiti, dato che generalmente via Felice Emma è una strada che pare abbandonata, sporca, senza illuminazione. Non solo: il Comune fa sapere che al più presto le sei famiglie di occupanti italiani verranno sgomberate, perché “è un problema di legalità”.

Di Anna Pedri

Con fonte Il Primato Nazionale

redazione riscatto nazionale.org

TITOLO, COMMENTO, IMMAGINE - ©RISCATTONAZIONALE - Seguici su Facebook e su Twitter