Follia! Migrante lo accoltella, poliziotto spara e lo uccide: indagato per omicidio. Doveva lasciarsi ammazzare?




GENOVA – Follia giudiziaria: L’agente di polizia accoltellato che difendendosi ha sparato e ucciso un giovane immigrato dell’Ecuador è stato indagato per omicidio colposo per l’eccesso colposo di uso delle armi. Forse doveva lasciarsi ammazzare.

Il poliziotto che domenica a Genova ha ucciso il 20enne di origini ecuadoriane Jefferson Tomalà è indagato per omicidio colposo per eccesso colposo nell’uso delle armi. Si tratta di un atto dovuto per permettere all’agente di nominare legale e perito. Secondo la ricostruzione, Tomalà ha accoltellato l’agente: per questo è indagato per tentato omicidio, ma essendo morto il fascicolo verrà archiviato.

Il pubblico ministero Cotugno incaricherà il medico legale dell’autopsia e disporrà la perizia balistica.

Con fonte Tgcom24

redazione riscattonazionale.org

TITOLO, COMMENTO, IMMAGINE - ©RISCATTONAZIONALE