È ufficiale, Mattarella fa saltare il governo populista Lega-M5S: è guerra tra popolo e servi di Bruxelles




È ufficiale, il presidente della Repubblica abusivo Sergio Mattarella fa saltare il governo populista del cambiamento tra Lega e Movimento Cinque Stelle. Calpestando la volontà degli italiani mette il veto sull’economista Paolo Savona. Il burattino Mattarella si piega a Bruxelles e alla Germania ponendosi contro il popolo italiano. Ora si rischia un governo abusivo del presidente.

Il presidente incaricato Giuseppe Conte ha rimesso l’incarico al presidente Mattarella. Lo ha annunciato il segretario generale del Quirinale Ugo Zampetti. Decisivo sembra essere stato il nodo sul nome di Savona. Fonti M5s-Lega: “Mattarella ha posto un veto su di lui”. Ma fonti del Colle: “Irrigidimento dei partiti”.

Conte: “Profuso massimo sforzo, in clima collaborazione”

Il lavoro compiuto è stato fatto “in un clima di piena collaborazione con gli esponenti delle forze politiche che mi hanno designato”. Lo ha dichiarato Giuseppe Conte, parlando al Quirinale al termine del colloquio con il Capo dello Stato.

Salvini: “Qualcuno ha detto no, ora al voto”

“Prima gli italiani, il loro diritto al lavoro, alla sicurezza e alla felicità. Abbiamo lavorato per settimane, giorno e notte, per far nascere un governo che difendesse gli interessi dei cittadini italiani. Ma qualcuno (su pressione di chi?) ci ha detto No. Mai più servi di nessuno, l’Italia non è una colonia. A questo punto, con l’onestà, la coerenza e il coraggio di sempre, la parola deve tornare a voi!”. Lo scrive il leader della Lega, Matteo Salvini, dopo che Giuseppe Conte ha rimesso l’incarico di formare il nuovo governo.

Con fonte Tgcom24

redazione riscattonazionale.org

TITOLO, COMMENTO, IMMAGINE - ©RISCATTONAZIONALE - Seguici su Facebook e su Twitter