Far West a Napoli: un’altra violenta rissa tra gruppi di immigrati. Militare dell’esercito preso a pugni in faccia




Mentre il presidente Mattarella accusa gli italiani di voler vivere in un Far West, a Napoli c’è già, ma a causarlo sono gli immigrati e i clandestini africani. Nuova maxi rissa tra risorse nel quartiere Vasto ormai fuori controllo: un militare dell’esercito che tentava di separare due belve è stato preso a pugni in faccia.

Continua la violenza nel quartiere Vasto a Napoli, così come continua l’esasperazione dei residenti.

In piena notte si sono verificati ben tre episodi di violenza, a breve distanza l’uno dall’altro, ed in due di questi casi si è reso necessario l’intervento dei militari che presidiano la zona nell’ambito dell’operazione “Strade sicure”.

La pattuglia, durante la ronda, è stata costretta a precipitarsi nel piazzale prospicente la stazione per evitare il peggio in una violenta colluttazione venutasi ad originare tra due facinorosi di nazionalità italiana. L’arrivo dei militari ha riportato la situazione alla normalità, mentre giungevano sul posto anche gli agenti della polizia da loro allertati: i due sono stati fermati ed ammanettati.

Tuttavia, proprio mentre i poliziotti erano ancora impegnati nelle operazioni di identificazione, ecco scoppiare una nuova violenta rissa nelle immediate vicinanze, stavolta con protagonisti due extracomunitari. I militari si sono immediatamente spostati per raggiungere il nuovo fronte e cercare di dividere i due il prima possibile. Durante la fase di separazione, però, uno degli stranieri avrebbe reagito in malo modo sferrando un pugno in pieno volto ad un soldato. L’extracomunitario è stato subito fermato dai compagni del ferito, dopo di che è giunta sul posto una seconda volante della polizia, che si è occupata delle operazioni di arresto e trasporto in questura.

Tutto questo, probabilmente, in attesa di una nuova notte di violenze nel cuore di Napoli, fino a che qualcuno non si deciderà ad intervenire in maniera più rigorosa.

Con fonte Il Giornale

redazione riscatto nazionale.org

Redazione riscattonazionale.org